Social Strategy con i fiocchi
Social Strategy

Date

Assistiamo sempre di più a uno scenario in cui i brand e le aziende dialogano direttamente con gli utenti, rendendosi più umani e quindi più accessibili. In quest'ottica, viene immediato capire come la comunicazione di una azienda debba sicuramente tener conto dei social come canali di comunicazione capaci davvero di fare la differenza. Attraverso di loro è possibile comunicare per sviluppare il business, farsi conoscere dai consumatori, far vedere i retroscena di un mondo che magari è  sconosciuto ai più o per farlo apprezzare ancora di più da chi invece già lo conosce. Scopriamo insieme quali sono i passaggi fondamentali per una efficace comunicazione aziendale sui social media. Una Social Strategy.

In ambito aziendale la presenza social di un’azienda si rivela essere fondamentale per veicolare messaggi che altrimenti resterebbero nascosti. Come?

Sicuramente, come già tutti sappiamo, i social abbassano le barriere dettate dalla comunicazione standard. 

In altre parole, assistiamo sempre di più a uno scenario in cui i brand e le aziende dialogano direttamente con gli utenti, rendendosi più umani e quindi più accessibili.

In quest’ottica, viene immediato capire come la comunicazione di una azienda debba sicuramente tener conto dei social come canali di comunicazione capaci davvero di fare la differenza.

Attraverso di loro è possibile comunicare per sviluppare il business, farsi conoscere dai consumatori, far vedere i retroscena di un mondo che magari è  sconosciuto ai più o per farlo apprezzare ancora di più da chi invece già lo conosce.

Scopriamo insieme quali sono i passaggi fondamentali per una efficace comunicazione aziendale sui social media. Una Social Strategy.

Social Strategy – Posizionamento.

Prima di qualsiasi piano di comunicazione è necessario capire dove vuoi collocare la tua azienda e quali sono i valori e la mission che ti appartengono e contraddistinguono. Una volta chiariti questi punti, escluderai a prescindere certi contenuti, perché non totalmente affini al posizionamento.

Social Strategy – Target.

Una volta capito il posizionamento dell’azienda, devi soffermarti sul tuo pubblico. A chi vuoi parlare? Con chi vuoi instaurare un rapporto? In questo caso, visto che stiamo parlando di una azienda, è importante capire se vuoi concentrarti solo sui consumer (BtoB) o se vuoi invece parlare solo alle aziende, impostando una comunicazione (BtoC).
Qualsiasi sia la risposta, la content strategy prenderà sempre più forma nella tua testa.

Social Strategy – Benchmark.

Che cosa stanno facendo i tuoi competitor? Nessuno vuole rubare niente a nessuno, ma sicuramente vedere che cosa stanno facendo le altre aziende affini e in che modo hanno deciso di sviluppare la comunicazione social potrebbe dare degli spunti interessanti: sia per quanto riguarda le cose da provare a ripetere, sia per quanto riguarda le cose da non fare assolutamente.

Social Strategy – Content.

Una volta risposto a tutte le domande precedenti, è arrivato il momento di creare dei contenuti che restino nel bacino delimitato di questi elementi. Definisci una linea grafica che sia solo tua e che riesca ad identificarti il più possibile: la comunicazione visiva sui social è fondamentale.

Ricordati che parlare sui social vuol dire parlare con la tua fanbase e non per la tua fanbase: cerca quindi di capire che cosa vogliono gli utenti e cerca di rispondere alle loro domande, instaurando un dialogo.

Relazionarsi con la fanbase, sempre!

Qualsiasi siano le risposte ai punti precedenti, ricordati sempre che il vero feedback te lo daranno sempre e solo loro: i tuoi utenti. Sii flessibile e poniti sempre in ottica di ascolto, gli spunti veri per creare una comunicazione social perfetta te li daranno sempre e solo loro.

Relazionati sempre, sii amichevole, mai supponente e cerca sempre di mantenere la tua posizione in termini di azienda, ma provando ad abbattere le solide gerarchie che ci sono sempre state su tutti gli altri canali di comunicazione.


Dietro questi utenti potrebbe celarsi un potenziale cliente, non dimentichiamocelo. Insomma, si chiamano social mica per niente!

Per progettare la tua strategia di Marketing efficace

More
articles

RISPONDI AL QUESTIONARIO E RICHIEDI LA CALL GRATUITA PER PROCEDERE TI BASTANO 10"