L’autencità sui social
Autenticità social

Date

Si parla tanto di “autenticità sui social”, di essere veri e sinceri nel nostro racconto, ma cosa vuol dire, nella pratica?

Essere autentici sui social vuol dire pensare a chi siamo e a come facciamo il nostro lavoro e raccontarlo in modo coerente. Non dichiararsi vegani e il giorno dopo pubblicare la foto della grigliata di carne e pesce.

Dopo aver capito chi siamo (non ci si impiega due minuti), si passa a lavorare al piano editoriale e poi al calendario editoriale: questo ci serve perché ci aiuta a non parlare per 10 volte di fila di quanto è stato utile l’evento XXXX sul Monte Cervino o di quanto è bella l’ultima illustrazione che abbiamo fatto.

L’autenticità sui social non litiga con la strategia, anzi.
Non essere strategici non vuol dire essere autentici ma significa solo lavorare male e non portare la pagnotta a casa a fine mese.
Tutto dipende, ovviamente, da quali sono i nostri obiettivi.

Ci ha sempre colpito come, ingenuamente, si pensi che pubblicare un post su Facebook o Instagram possa fare la differenza per il proprio business. Non basta! Oggi non basta più. La concorrenza è spietata e gestire i social è un lavoro a tutti gli effetti. Fa la differenza se lo facciamo con strategia: vuol dire che penso a chi sono, a qual è il mio prodotto, a come parla o cosa pensa il mio lettore e a come glielo posso raccontare per non risultare noioso o invadente.

Se state su Instagram o Facebook perché avete un hobby o volete divertirvi, potete ignorare tutto questo.

Ma se lo fate perché avete la necessità di portare a casa uno stipendio a fine mese, vi suggerisco di pensare bene a tutti questi passaggi.

Se siete hobbisti, vi potete permettere il lusso di pensare che Business Model Canva, analisi di mercato, strategie di marketing e di comunicazione siano inutili e allora evviva l’autenticità, intesa come “pubblico quello che mi viene e quando ne ho voglia”.

 

Ma se non siete hobbisti e avete la necessità di vendere, domandatevi:

  • cosa posso inventarmi per non essere identico al dirimpettaio che vende le mie stesse cose?
  • che cosa serve davvero al mio cliente?
  • come posso farlo tornare?
  • su quali social mi conviene stare per raggiungere più persone in target?
  • e oggi cosa scrivo? Forse l’ho già detto 3 giorni fa!
  • per tutta la settimana non ho tempo di pubblicare, come faccio?

 

Ecco, abbiamo elencato un po’ di punti per farvi capire che essere strategici non vuol dire non essere autentici: essere strategici vuol dire stare su Instagram in maniera professionale, puntando all’obiettivo.

Essere autentici vuol dire, semplicemente, raccontarsi e mostrarsi per quello che si è davvero.

Essere autentici sui social vuol dire essere autentici come ad un primo appuntamento: dove si indossa l’abito più elegante che abbiamo per sembrare un po’ più belle. Ma in fondo siamo sempre noi.

Per progettare la tua strategia di Marketing efficace

More
articles

RISPONDI AL QUESTIONARIO E RICHIEDI LA CALL GRATUITA PER PROCEDERE TI BASTANO 10"