Il calendario editoriale, a cosa serve?
calendario editoriale

Date

Il calendario editoriale è  lo strumento che ti dice cosa pubblicare e quando pubblicarlo e ti serve per eseguire la tua strategia al meglio...

Il calendario editoriale è  lo strumento che ti dice cosa pubblicare e quando pubblicarlo e ti serve per eseguire la tua strategia di content marketing seria.

Un buon calendario editoriale è utile per passare dal modello di pubblicazione che segue l’onda ormonale (come diciamo sempre durante i workshop) al modello della presenza costante e coerente.

 

Le domande da farsi prima di iniziare.

Un calendario editoriale andrebbe riempito di contenuti che dipendono dalla strategia e cioè: dall’insieme di risultati che vuoi portare a casa grazie alla tua comunicazione online.

Quindi prendo un calendario e mi chiedo di quali contenuti ho bisogno e di conseguenza lo riempio. Per una lista di contenuti sensata si può partire da queste tre parole:

  • aiutare: come puoi aiutare il tuo pubblico? Cosa devi fare perché le persone abbiano davvero voglia di continuare a seguirti, perché sentano il bisogno di frequentarti?
  • intrattenere: la tua comunicazione online può adattarsi al registro dei social media, può offrire intrattenimento e leggerezza? Se sì, come? Come si sposa l’intrattenimento con i tuoi obiettivi di business?
  • informare: quali sono le informazioni chiave che il tuo pubblico vuole avere da te, e come puoi dargliele?

 

Se programmo vuol dire che non sono spontaneo?

La programmazione è un modo utile (indispensabile) per costruire una presenza costante e non assillante, una presenza che non dipende dall’impulso di pubblicare qualcosa, ma da contenuti, giorni, orari stabiliti con razionalità.

Riassumendo: se hai una strategia la programmazione non è altro che l’esecuzione di quella strategia.

 

Qual è il giorno / l’orario giusto?

La frequenza, i giorni e gli orari dovrebbero essere stabiliti tenendo in considerazione due parametri:

  1. la propria reale disponibilità di tempo: è inutile fare calendari farciti di contenuti quando non puoi dedicarti alla loro creazione per più di due ore al mese. La frequenza di pubblicazione deve essere realistica, altrimenti il calendario non serve a nulla. Anche l’orario di pubblicazione dipende dalla propria disponibilità: è vero che puoi programmare i contenuti, ma è anche vero che se pubblichi qualcosa in un momento in cui non sei online rischi di non essere presente per rispondere alle domande e ai commenti che magari ti vengono fatti.
  2. gli orari del pubblico: chi è il target della comunicazione, che orari ha? Magari ti farebbe comodo pubblicare i post negli orari “di negozio”, ma se il tuo pubblico è online dalle 22, e sta su internet solo dopo aver messo a letto i figli, o mentre guarda la TV, nel tuo caso “dalle 22” è l’orario migliore.

 

Il calendario editoriale vero e proprio.

Gli strumenti per costruire il calendario sono infiniti, quelli con cui ci troviamo meglio sono:

Uno strumento utile per scrivere i contenuti con foto e facile da condividere.

Un tool indispensabile per trovare idee per i contenuti.

Per progettare la tua strategia di Marketing efficace

More
articles

RISPONDI AL QUESTIONARIO E RICHIEDI LA CALL GRATUITA PER PROCEDERE TI BASTANO 10"